Indice del forum Il Forum di Cogne

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Come siam visti...
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Mar 16 Ott, 2012 14:15     Oggetto: Rispondi citando

ci sono cose che per voi appaiono belle, ma per altri non lo sono....!
ben vengano navette gratis... ma perchè solo a Cogne ??????
ben vengano piste da sci gratis.... ma perchè solo per i Cognein ????

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Mar 16 Ott, 2012 16:40     Oggetto: Rispondi citando

Non solo a Cogne. Comunque, sempre meglio incominciare :

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Mer 17 Ott, 2012 7:22     Oggetto: Rispondi citando

Siamo sempre lì. Cose per attrarre i turisti, ma non per gli abitanti del luogo... (intendo i valdostani!) Le bici elettriche tanto per dire, sarebbbero utili (forse anche di più), qui ad aosta!

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Mer 17 Ott, 2012 15:09     Oggetto: Rispondi citando

Scusi, Uan, ma non è che se i turisti sono attratti gli abitanti ci guadagnano?

Comunque per l'uso delle bici si poteva anche chiedere un piccolo pagamento all'utilizzatore. Nelle città dove i comuni hanno organizzato questo servizio, che io sappia si paga qualcosa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
sdibartol
Appassionato CogneForum


Registrato: 09/12/08 21:09
Messaggi: 85
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mer 17 Ott, 2012 20:57     Oggetto: Rispondi citando

perché gestire, anche amministrativamente (persone, riconcilazioni, contabilitá, tasse, etc..), un sistema di ¨billing" costa piú dei ricavi che ne derivano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Gio 18 Ott, 2012 5:28     Oggetto: Rispondi citando

sdibartol ha scritto:
perché gestire, anche amministrativamente (persone, riconcilazioni, contabilitá, tasse, etc..), un sistema di ¨billing" costa piú dei ricavi che ne derivano.


Temo che Lei abbia ragione Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Gio 18 Ott, 2012 7:27     Oggetto: Rispondi citando

certi ci guadagnano, altri ci perdono solo....!

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Gio 18 Ott, 2012 7:30     Oggetto: Rispondi citando

non sto dicendo che dobbiamo far pagare le bici ! Anzi la cosa mi darebbe molto fastidio!
Sto dicendo che sarebbe bello avere le bici anche in altri luoghi in valle e che siano a disposizione anche dei cittadini che in valle (vda) ci abitano (che magari potrebbero prendere la bici elettrica per andare la mattina a lavoro!!)

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
tomac91
Appassionato CogneForum


Registrato: 27/04/08 16:55
Messaggi: 84
Residenza: COGNE

MessaggioInviato: Gio 18 Ott, 2012 8:22     Oggetto: Rispondi citando

Non ho capito perche a UAN darebbe fastidio pagarsi eventualmente la bici. Anzi non capisco perchè queste fantomatiche bici elettriche debbano essere regalate alla gente. Voglio la bici? Elettrica o non elettrica: me la compro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Gio 18 Ott, 2012 12:45     Oggetto: Rispondi citando

chi ha mai parlato di regalarle ???

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
meculin
Nuovo Utente Cogne Forum


Registrato: 09/02/10 18:21
Messaggi: 48

MessaggioInviato: Gio 08 Nov, 2012 12:45     Oggetto: Rispondi citando

complimenti per lo spot della VDA! BELLISSIMO:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
augustodegliintrallazzi
Appassionato CogneForum


Registrato: 07/02/10 17:59
Messaggi: 90
Residenza: Fraz.Gimillan, Cogne

MessaggioInviato: Gio 27 Dic, 2012 12:52     Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno. Per fortuna che la Regione ha sganciato un sacco di soldi (nostri) alla RAI per fare pubblicità alla VDA.
Nei TG si parla solo di Dolomiti. Chapeau.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Dom 20 Gen, 2013 10:29     Oggetto: Fedeltà all'"imperatore" Augusto Rispondi citando

Dirigenza ostaggio del potere imperniato sul presidente Rollandin e sull'UV / oltre 100 dirigenti per 130.000 abitanti / Alle selezioni per concorso vengono preferite le nomine per chiamata diretta / Non si sceglie il dirigente più capace ma il più accondiscendente, il più funzionale ai metodi clientelari.../ Chi non si piega alle pressioni rischia la retrocessione ( [i]segue esempio ) / portaborse con ruolo di dirigente a 100.000 €/anno / Gente che ha avuto problemi con la giustizia che riceve incarichi per progetti zeppi di quattrini da gestire con discrezionalità / società partecipate che hanno esautorato l'amministrazione in fatto di opere pubbliche e di gestione dei servizi, gestite da fedelissimi / etc., etc., etc.[/i]

Tutte queste - ed altre - perle in un articolo uscito oggi: per la cronaca, non è frutto nè del corrosivo blog Patuasia, nè del populista movimento 5 stelle, nè di altro organo di stampa bolscevico, ma del più prudente ed affidabile giornale della Confindustria, cioè Il Sole 24 Ore (pg.9).

Se ne raccomanda la lettura e la conseguente meditazione... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Lun 21 Gen, 2013 12:03     Oggetto: Rispondi citando

anche il sole 24 in mano ai COMUNISTI Wink :-OOOOO))))

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alberto Bethaz
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 13/04/08 14:25
Messaggi: 1267
Residenza: ...Cogne-Aosta...

MessaggioInviato: Lun 28 Gen, 2013 13:11     Oggetto: Rispondi citando

Da Il Giornale di oggi:
Citazione:
Ma quale unità d'Italia Le strade di Aosta parlano solo in francese
Basta con i quartieri dai nomi italiani. A costo del ridicolo


Marco Zucchetti - Lun, 28/01/2013 - 07:38

Se la Regione Sicilia decidesse di punto in bianco di onorare le sue secolari radici spagnole ribattezzando Catania come Catañas e la spiaggia di Mondello come El Mundito, giustamente un plotone di barellieri farebbe irruzione nell'assemblea sottoponendo consiglieri e assessori a TSO. Qualcosa di simile sta accadendo invece in Valle d'Aosta, dove la politica locale ha scambiato la Dora Baltea per la Senna e l'Arco di Augusto per quello di Trionfo, ripensando la toponomastica come se Parigi avesse aperto una filiale ai piedi del Gran Paradiso.

Sono gli effetti della riorganizzazione geografica caldeggiata dalla Regione a statuto speciale, che dal 2011 invita i Comuni a richiedere l'ufficializzazione dei nomi di frazioni, villaggi e quartieri. Caso vuole, però, che tutto si sia tradotto in un'assurda francesizzazione a tappeto, senza alcuna attenzione alle «ragioni storiche». Già, perché capita che - come scritto da Enrico Martinet della Stampa - il Comune di Aosta abbia ottenuto di rinominare alcuni quartieri che nulla hanno a che spartire con l'eredità francese della zona: il quartiere Dora diventa «Quartier-De-La-Doire», il quartiere Cogne «Quartier-Cogne»; la punta di Bioula diventa «La Bioulaz», l'Arionda «La Riondaz». E pazienza se spesso sono quartieri sorti a Novecento inoltrato. E pazienza pure se il Quartiere Dora era originariamente abitato da veneti e chiamato per anni «Sciangai». Niente da fare, la rivoluzione francese non si ferma davanti al buon senso. E il sindaco di Aosta, Bruno Giordano, da una parte mormora che non vorrebbe essere ricordato come «Brun», dall'altra ricorda che «le leggi devono essere applicate» e la Commissione toponomastica regna.

A dire la verità, la francesizzazione non si ferma neppure davanti alle ragioni linguistiche, perché - se il bilinguismo è fondamento per statuto del particolarismo valdostano - non lo è nei fatti. L'ultimo censimento sancisce che i francofoni sono lo 0,1%: ovvero un centinaio di persone abbondante. Sempre nel censimento, si scopre che tra i 10 cognomi più diffusi ben 8 sono calabresi, come Mammoliti e Giovinazzo, e che sono diecimila i valdostani originari di San Giorgio Morgeto, nel Reggino. A rigor di numeri, avrebbe avuto più senso rinominare il Monte Bianco «Aspromonte Bianco».

Al massimo, per amor di localismo, si poteva imitare l'Alto Adige e utilizzare nella toponomastica il patois, dialetto francoprovenzale questo sì parlato dalla quasi totalità della popolazione come il tedesco per i bolzanini. Invece anche alcuni paesi dal nome locale, come Tsambarlet, sono stati annegati nello champagne, diventando Chambarlet. I valdostani, dalla loro, guardano con sarcasmo a questo integralismo francofono da operetta, dagli effetti non meno comici di quell'italianizzazione fascista che mutò La Thuile in Porta Littoria, Courmayeur in Cormaiore e Valtournenche in Valtornenza. Il valdostano sarà pure separatista e fiero delle sue origini, ma di certo non è fesso e vede benissimo la strumentalizzazione politica del francese da parte dell'Union Valdôtaine e compagnia. D'altra parte, i partiti regionalisti hanno fatto del francese la loro ragione sociale e lo utilizzano per rivendicare il loro ruolo di baluardo contro l'avanzata italiota. Baluardo che negli anni ha dato vita anche ad altri eccessi sciovinisti, come gli atti ufficiali in cui le città italiane diventavano Turin e Boulogne o come rue Antoine Gramsci, ad Aosta.

Ecco, se c'è una cosa da salvare in questo giro di valzer ubriaco di toponimi, è forse proprio il fatto che il pensatore comunista ritroverà il suo vero nome e si tornerà a via Antonio Gramsci. Certo, si attendono gli esiti di questo caos sui Tom-Tom nei prossimi mesi, quando l'ignaro turista finirà nel gorgo delle «strade non trovate». Bazzecole di fronte alla guerra santa francofona combattuta dal Comune di Aosta, che pur di tornare a Napoleone ha messo in conto anche i costi del cambio di migliaia di documenti per i cittadini. La difesa della presunta identità val bene la ristampa della carta d'identità.

D'altronde la Valle d'Aosta deve difendere un primato: fu la prima amministrazione al mondo ad adottare il francese come idioma ufficiale nel 1536, prima ancora della stessa Francia. Follemente logico, dunque, che oggi cerchi un altro primato: essere la prima Regione italiana a rinominare la toponomastica in una lingua conosciuta da tutti, ma parlata da nessuno.

_________________
...valigia in mano...sempre!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Mar 29 Gen, 2013 8:34     Oggetto: Rispondi citando

a tirare troppo la corda con il francese, si finisce per diventare ridicoli ?

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2013 15:14     Oggetto: Rispondi citando

A proposito dell'articolo del Giornale, come al solito la verità sta in mezzo.

PS:
In ogni caso bisogna ricordare a Marco Zucchetti, che Aspromonte in greco antico significa già Monte Bianco, poichè ai tempi della Magna Grecia con i suoi quasi 2.000 metri d'altezza era la punta che restava maggiormente innevata.

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Gio 07 Mar, 2013 10:31     Oggetto: gran paradiso Rispondi citando

Da La Stampa on line di oggi:


«È sicuramente motivo di orgoglio essere annoverati come il Parco più conosciuto in Italia, - commenta Italo Cerise, presidente del Parco che si estende tra Piemonte e Valle d'Aosta - ma riteniamo questo non sia un punto d'arrivo, quanto di partenza». Secondo Cerise «è necessario lavorare in sinergia con gli enti locali per migliorare le possibilità di arrivo nel Parco, in via sempre più sostenibile, e collaborare con le strutture e gli operatori del territorio affinché l'offerta a disposizione dei turisti sia in linea con le loro richieste di qualità ed eco-compatibilità». (sottolineatura mia).

Condivisibile. Ora, che i concetti sottolineati siano coerenti con: mancanza di un decente servizio ferroviario in Valle, rinuncia alla tramvia del Drinc, sottrazione di spazio ai parcheggi in centro per creare la stazione funiviaria per gli sciatori di discesa ( che in maggioranza appartengono ad un segmento di domanda non particolarmente interessato ad un approccio al turismo "soft" in montagna ), mah...mi sembra molto dubitabile Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Redazione
Amministratore - Site Admin
Amministratore - Site Admin


Registrato: 03/04/08 18:09
Messaggi: 641
Residenza: Cogne - Valle d'Aosta

MessaggioInviato: Gio 07 Mar, 2013 19:01     Oggetto: Rispondi citando

Riportiamo l'articolo completo:

Citazione:
Secondo un sondaggio Ipr Marketing il Parco Nazionale è il più conosciuto d'Italia. Cerise: "Questo è un punto di partenza per crescere ancora".
Il Parco nazionale del Gran Paradiso è l'area protetta più conosciuta d'Italia. Lo rivela il 3° rapporto "Italiani, turismo sostenibile e ecoturismo", presentato a Milano dalla Fondazione Univerde, in occasione della Bit.

Nella classifica della notorietà - stilata in base a un sondaggio effettuato da Ipr Marketing - seguono lo Stelvio e le Cinque Terre. Inoltre, il 59% degli italiani è attratto dalla natura incontaminata nella scelta delle proprie mete turistiche ed il 68% ha visitato un parco nazionale o regionale.

«È sicuramente motivo di orgoglio essere annoverati come il Parco più conosciuto in Italia, - commenta Italo Cerise, presidente del Parco che si estende tra Piemonte e Valle d'Aosta - ma riteniamo questo non sia un punto d'arrivo, quanto di partenza». Secondo Cerise «è necessario lavorare in sinergia con gli enti locali per migliorare le possibilità di arrivo nel Parco, in via sempre più sostenibile, e collaborare con le strutture e gli operatori del territorio affinché l'offerta a disposizione dei turisti sia in linea con le loro richieste di qualità ed eco-compatibilità».

_________________
******REDAZIONE COGNE FORUM - SITE ADMINISTRATOR*****
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12
Pagina 12 di 12

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 3.646