Indice del forum Il Forum di Cogne

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Cogne - News varie

 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Alberto Bethaz
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 13/04/08 14:25
Messaggi: 1267
Residenza: ...Cogne-Aosta...

MessaggioInviato: Lun 27 Gen, 2014 9:56     Oggetto: Cogne - News varie Rispondi citando

Da
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Citazione:
Maestro di sci multato, lo Sci Club Gran Paradiso replica: “Non è andata come dicono i Carabinieri”

Torgnon - “I ragazzi presenti erano 5 e non 8 – ribatte punto per punto lo Sci Club - il gruppo non stava sciando su pista chiusa e nessuna sanzione è stata notificata al maestro di sci Alberto Filippini, a cui ribadiamo piena fiducia".


“Le circostanze relative all’accertamento dei Carabinieri non corrispondono a quanto accaduto sulla base di quanto riferito dallo stesso allenatore, Alberto Filippini, e dai genitori dei ragazzi, che erano tutti presenti nel momento della presunta violazione”. Lo Sci Club Gran Paradiso replica alla notizia diffusa sabato scorso dai Carabinieri, riguardo a una multa inflitta a un maestro di sci, reo di aver portato otto alunni dello sci club su un tratto di pista chiuso per alto pericolo di valanghe, a Torgnon.

“I ragazzi presenti erano 5 e non 8 – spiega punto per punto lo Sci Club - circostanza ampiamente documentabile”. Secondo l’associazione l’allenatore, i ragazzi e i rispettivi genitori si trovavano a Torgnon per la disputa di una gara di circuito regionale della categoria Ragazzi, annullata la mattina stessa. Da quel momento, genitori, ragazzi e lo stesso Filippini avevano deciso di rimanere liberamente a sciare a Torgnon tutti insieme, “al di fuori di qualsiasi attività di Sci Club: quindi non è corretto riportare che i ragazzi erano “affidati” all’allenatore”.

Inoltre, precisa lo Sci Club Gran Paradiso, “il gruppo non stava sciando su pista chiusa, ma sul margine non battuto di una pista regolarmente aperta. I carabinieri non hanno effettuato nessun accertamento o indagine ulteriore, non avendo ascoltato né i ragazzi, né i genitori presenti in qualità di testimoni, né tantomeno l’allenatore che li accompagnava. Inoltre non hanno identificato i ragazzi, quindi non sono in grado neanche di certificare il numero effettivo di componenti del gruppo.”

Insomma, una versione completamente diversa da quella fornita dalle Forze dell’Ordine, che hanno infine sostenuto di aver elevato una multa di 900 euro (100 euro a persona, ndr) a Filippini. “Al momento nessuna sanzione è stata notificata al maestro di sci – ribatte ancora lo Sci Club - e quando sarà contestata verrà sicuramente opposto ricorso”.

In ogni caso, l’associazione ha tenuto a ribadire “la piena fiducia nella capacità e professionalità del proprio allenatore Alberto Filippini, nella piena certezza che il suo operato sia stato pienamente conforme alle regole di comportamento da mantenere sulle piste e alla necessità prioritaria di comunicare queste stesse regole ai ragazzi che svolgono l’attività di Sci Club, al fine principale di formare sciatori consapevoli dei rischi e dei pericoli dell’attività sciistica a tutela dell’incolumità propria e degli altri sciatori”.


di Massimiliano Riccio

_________________
...valigia in mano...sempre!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Alberto Bethaz
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 13/04/08 14:25
Messaggi: 1267
Residenza: ...Cogne-Aosta...

MessaggioInviato: Lun 27 Gen, 2014 10:00     Oggetto: Rispondi citando

Da
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Citazione:
Lo Sci club Cogne: “Allenatore e ragazzi non hanno sfidato il rischio valanghe A Torgnon erano su una pista aperta”

Il sodalizio replica alle accuse dei carabinieri che hanno multato di 900 euro l’allenatore Alberto Filippini per aver ignorato reti e cartelli di divieto. Il presidente Giorgio Elter: “Ci sono i testimoni, piena fiducia al nostro maestro”.

Stefano Sergi

TORGNON

Botta e risposta a distanza tra uno sci club valdostano e i carabinieri dopo la vicenda che ha coinvolto un allenatore sulle nevi di Torgnon. L’antefatto: sabato mattina l’Arma diffonde la notizia di un maestro di sci valdostano multato di 900 euro a Torgnon per essere sceso, con 8 bambini «sotto la sua responsabilità», lungo una pista chiusa (la numero 5) per il rischio di caduta valanghe, ignorando reti di sbarramento e cartelli.

Ma ieri sera è arrivata la presa di posizione dello Sci club Gran Paradiso, il sodalizio per il quale lavora l’allenatore Alberto Filippini, cioè il maestro sotto accusa. Ed è una versione opposta o quasi rispetto a quanto spiegato dai carabinieri e firmata Giorgio Elter, il presidente.

«Le circostanze relative all’accertamento dei carabinieri non corrispondono a quanto accaduto sulla base di quanto riferito dallo stesso allenatore e dai genitori dei ragazzi, tutti presenti nel momento della presunta violazione - spiega lo Sci club -. I ragazzi intanto erano 5 e non otto, circostanza ampiamente documentabile (il presidente oggi consegnerà ai carabinieri nomi e cognomi dei ragazzi, su richiesta dei militari, ndr). Erano tutti a Torgnon per una gara annullata la mattina stessa. Da quel momento, genitori, ragazzi e lo stesso Alberto Filippini hanno deciso di rimanere liberamente a sciare tutti insieme, al di fuori di qualsiasi attività di Sci Club. I ragazzi quindi non erano affidati all’allenatore». E soprattutto, spiega Giorgio Elter, «il gruppo non stava sciando su pista chiusa, ma sul margine non battuto di una pista regolarmente aperta. All’arrivo della seggiovia, a sinistra c’è la pista che era chiusa, mentre sulla destra c’è una seconda pista, che scorre vicina alla prima, ed era regolarmente aperta ed è qui che sono scesi l’allenatore, i ragazzi e i genitori, sciando sul bordo non battuto. Nessuno si è sognato di oltrepassare reti o cartelli di divieto». Ancora: «I carabinieri non hanno fatto nessun accertamento o indagine ulteriore, non avendo ascoltato né i ragazzi, né i genitori presenti in qualità di testimoni, né tantomeno l’allenatore. Non hanno identificato i ragazzi, quindi non sono in grado neanche di certificare il numero effettivo di componenti del gruppo. E al momento nessuna sanzione è stata notificata al maestro e quando sarà contestata verrà sicuramente opposto ricorso, perchè ribadiamo la piena fiducia nella capacità e professionalità del nostro allenatore Alberto Filippini, nella piena certezza che il suo operato sia stato pienamente conforme alle regole di comportamento da mantenere sulle piste e alla necessità prioritaria di comunicare queste stesse regole ai ragazzi».

_________________
...valigia in mano...sempre!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.272