Indice del forum Il Forum di Cogne

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Accesso alla Valle d'Aosta e conseguentemente a Cogne
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11  Successivo
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Mer 14 Nov, 2012 17:42     Oggetto: Rispondi citando

Oramai una barzelletta:

Aostasera.it
Citazione:
Dai dieci ai venti minuti in più per raggiungere Torino. E’ questa la principale novità emersa ieri dall’incontro, organizzato dall’Assessorato regionale ai trasporti, tra l’associazione Pendolaristanchi, i referenti sindacali dei ferrovieri e di Federconsumatori, e alcuni rappresentanti di Trenitalia e Ferrovie Italiane, per la presentazione della bozza del nuovo orario dei treni che entrerà in vigore dal 1° dicembre.

“Le criticità del documento che ci è stato sottoposto - spiega Antonio Fuggetta della Cgil - riguardano le rotture di carico, cioè i cambi di treno, tutte concentrate a Ivrea, e la rimodulazione della cadenza delle corse, pensate per assicurare maggiori coincidenze, che sommate produrrebbero l’aumento dei tempi di percorrenza dell’Aosta-Torino”.

Trenitalia e Ferrovie Italiane si sono dette pronti a raccogliere suggerimenti da realizzare nei limiti del possibile: per questo motivo le parti in causa sono al lavoro per approfondire la questione e stilare una proposta di modifica da presentare al prossimo tavolo di confronto.

“I tempi per analizzare il documento e presentare eventuali correzioni sono strettissimi – continua Fuggetta, – inoltre questo nuovo orario s’inserisce in una riorganizzazione più ampia che coinvolge non solo la Valle d’Aosta ma anche e soprattutto il Piemonte, e in particolare la stazione di Torino Stura. Il nostro obiettivo è quello di garantire la fruibilità del servizio limitando il più possibile proprio il possibile aumento di percorrenza”. Nei prossimi giorni le parti torneranno a riunirsi per un nuovo tavolo di confronto.

di Massimiliano Riccio

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
sdibartol
Appassionato CogneForum


Registrato: 09/12/08 21:09
Messaggi: 85
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Lun 26 Nov, 2012 15:54     Oggetto: Rispondi citando

interessante articolo su La Repubblica sul crollo del turismo nel weekend.
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Nel medio termine la VdA dovrebbe dotarsi di sistemi di trasporto meno costosi per portare i turisti in valle. A meno che si pensi di poter fare a meno di chi si muove per il fine settimana e non per le settimane bianche acquistate con il pacchetto. Ma quanti sono ? A Cogne immagino la maggioranza vista la preponderanza di case sugli hotel / residence.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Mar 11 Dic, 2012 6:20     Oggetto: Rispondi citando

Treni, nuovi orari ed è subito caos
......
Proteste e disagi per i ritardi
Oggi vertice in Regione
cristian pellissier

Orari nuovi, problemi vecchi. L’entrata in vigore, domenica, dell’orario invernale sulla Chivasso-Torino ha subito causato disagi e proteste, con ritardi tra i venti e i trenta minuti per i treni di ieri mattina, sia quelli in arrivo sia quelli in partenza da Aosta. Il tutto, spiega Trenitalia, non è legato alle nuove tabelle ma a un «problema infrastrutturale» che si è verificato a Porta Susa tra le 7,45 e le 8,45 e che ha mandato in tilt molte linee, tra cui quella valdostana. «Ma i nuovi orari non ci convincono» dice Massimo Giugler, presidente dell'associazione Pendolari Stanchi
Top
Profilo Invia messaggio privato
Goldrake
Nuovo Utente Cogne Forum


Registrato: 22/04/08 12:56
Messaggi: 42
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Mer 12 Dic, 2012 10:01     Oggetto: Sconti in autostrada Rispondi citando

E' di ieri, almeno per me..., la notizia che partirà una fase di prova per rimborsare, a chi effettua almeno 4 corse in autostrada, il 50% del costo di transito. Unico requisito avere il telepass... Sarebbe un buon incentivo per chi vuole trascorrere i fine settimana in valle.... Very Happy

_________________
Goldrake
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Mer 12 Dic, 2012 20:22     Oggetto: Rispondi citando

A: entro quanto tempo devono essere effettuati i 4 viaggi? Chi rimborsa: le società o la Regione ? Resta il fatto che trattasi dell'autostrada più cara che ci sia e che le tariffe andrebbero abbassate per tutti.

B. dalla Stampa di oggi circa i lavori della Commissione permanente sviluppo economico:
Il trasporto su rotaia ha impegnato la Commissione più degli altri sistemi. Sotto esame, sia l’Aosta - Pré-St-Didier sia l’Aosta - Torino. Il rapporto mette in risalto le enormi fragilità (binario unico, treni vecchi, 72 passaggi a livello, assenza di elettrificazione) che caratterizzano la tratta Aosta - Torino. Lo studio di fattibilità del professor Caposio del Politecnico di Torino (l’unico, a oggi, che in modo organico ha analizzato un intervento strutturato sulla tratta Aosta - Torino aggiornato sulla base delle successive progettazioni) evidenza un costo che supera il miliardo di euro. Il rapporto ricorda che «la tratta Aosta - Ivrea non è mai stata interessata da significativi interventi di miglioramento da parte di RFI, per cui è rimasta come in origine una linea di carattere regionale, mentre l’Ivrea - Chivasso è stata elettrificata». Il rapporto, per la Aosta - Pré-St-Didier, ricorda che «le problematiche esistenti sono tante» (tra cui 19 gallerie, 22 passaggi a livello, un unico scambio a Arvier,), rammenta «lo scarso utilizzo (322 persone al dì) a fronte di un costo annuo di 4 milioni, oltre al costo (di cui allo studio Russo) per l’ammodernamento della linea pari a oltre 140 milioni» e sottolinea che il collegamento ferroviario con il Piemonte «è un sistema di trasporto assolutamente necessario mentre sul futuro dell’Aosta-Pré-St-Didier la discussione e il confronto rimangono aperti». In conclusione, per la Commissione, «la scelta dei treni bimodali potrebbe rappresentare una buona e relativamente rapida soluzione

I: tanto per prendere esempio dalla solite province di Trento e Bolzano, sarebbe bene ricordare che le rimodernate tratte Trento Malè, Merano Malles e Fortezza San Candido sono a binario unico, offrono servizi eccellenti, treni cadenzati, con grande soddisfazione degli utenti ed incremento del numero dei viaggiatori.

II Sembra mera improntitudine propendere per la chiusura della Aosta Pre St. Didier perchè ha una minima utenza: ovvio che a servizio scadente corrisponda utenza in contrazione. Da qui, arrivare alle conclusioni della Regione è a mio avviso semplicemente illogico e privo di senso. La storia delle tratte sopra citate dimostra esattamente il contrario: se migliori il servizio attrai nuova clientela.
Se gli Amministratori non capiscono quanto sopra e/o non sono al corrente di esempi disponibili in Italia ...c'è da preoccuparsi e possibilmente esortarli a cambiare mestiere.

III Per quanto riguarda l'elettrificazione, giova ricordare che esistono anche esempi di alimentazione elettrica mista, con tratti a catenaria ed altri a terza rotaia; il più vicino lo si trova dalle parti di Martigny.



III
Top
Profilo Invia messaggio privato
Flavio Menolotto
Affezionato CogneForum


Registrato: 27/11/09 18:24
Messaggi: 133

MessaggioInviato: Ven 14 Dic, 2012 17:56     Oggetto: "studi" - campagna elettorale Rispondi citando

Egr. NiRa, è indubbio che si è già in campagna elettorale, si parla di sconti dei pedaggi autostradali a residenti e villeggianti.

Sui famosi "studi" vediamo bene dalla vicenda di Cogne come siano pieni di inesattezze e, spesso, con considerazioni risibili.

Guarda caso si vuole fare come il Piemonte, tagliare le linee ferroviarie a favore delle autolinee.

Ha fatto bene a citare gli esempi del Trentino e Sudtirolo.

Per l'Aosta prè S.Didier lo studio che doveva indicare il suo rilancio arriva a consigliare la sua demolizione, esagerando i costi: a titolo di esempio la soluzione con treni Diesel prevede costi di 63 mil.€ (2 mil.€/km - senza treni) mentre la Merano Malles è costata 87 mil.€ (1,45 mil.€/km - sempre senza treni) solo che quest'ultima è lunga il doppio ed è stata completamente rifatta mentre l'Ao PSD ha il binario sostituito di recente e con una dotazione tecnologica adeguata, pur semplificata (si ha un solo punto di incrocio ad Arvier).

Anche per l'Aosta Ivrea si sono sbandierati costi di 1 miliardo di €, ma si tratta di una costosissima variante che però non inciderebbe molto sulla diminuzione dei tempi di percorrenza.

L'elettrificazione è una soluzione che ha importanti costi di rifacimento gallerie (100-120 mil.€) ma anch'esso non porta a significativi vantaggi in termini di percorrenza, è molto strombazzata perchè ai mezzi Diesel è impedito il transito nel passante ferroviario di Torino.

L'esempio dell'alimentazione mista aerea/3^ rotaia della ferrovia di Martigny è una mosca bianca, su linee normali non si usa da decenni (a parte le linee metropolitane)

Per gli ipotizzati treni bimodali sono stati previsti costi elevati (circa 50 mil.€) ma potrebbero essere meno costosi adottando una variante dei mezzi usati sulla Merano Malles.

Cordiali saluti da Flavio Menolotto
Top
Profilo Invia messaggio privato
Goldrake
Nuovo Utente Cogne Forum


Registrato: 22/04/08 12:56
Messaggi: 42
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Sab 15 Dic, 2012 7:53     Oggetto: L'importante è criticare... Rispondi citando

Citazione:
Egr. NiRa, è indubbio che si è già in campagna elettorale, si parla di sconti dei pedaggi autostradali a residenti e villeggianti.


Sempre a criticare.... Per una volta che fanno qualcosa di (si spera) utile bisogna comunque mandare un bel messaggio negativo.... Non mi sembra che fossimo in campagna elettorale quando è stata data la gratuità alla tangenziale di Aosta e neanche quando hanno cercato di aiutare i pendolari dell'autostrada.. Ma forse siamo sempre in campagna elettorale..... deprimente......

_________________
Goldrake
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Lun 24 Dic, 2012 10:42     Oggetto: Rispondi citando

Da La Stampa

"Tra Aosta e Pré-Saint-Didier
vogliamo una ferrovia normale"
cristian pellissier

L'appuntamento era per le 11,30 di ieri. I pendolari stanchi, con il loro presidente Massimo Giugler, si sono incontrati in piazza Chanoux, proprio sotto all'albero, per depositare la loro lettera gigante, destinata non all'assessore Aurelio Marguerettaz, ma a Babbo Natale: «Vogliamo una ferrovia normale e confidiamo ormai solo in te per non buttare l'Aosta-Pré-Saint-Didier. A questa Valle serve un bel trenino da Courmayeur a Torino. Basta copiare il Trentino». Un momento di ironia, mentre i ritardi e i disservizi proseguono quotidiani
.
Top
Profilo Invia messaggio privato
cyclocaster
Affezionato CogneForum


Registrato: 30/03/10 21:25
Messaggi: 126
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Sab 29 Dic, 2012 15:12     Oggetto: Rispondi citando

Dal sito de La Stampa di sabato 29 dicembre 2012 :
"L’anno nuovo comincerà ancora una volta con una sorpresa amara per chi si è messo in viaggio in auto per le vacanze natalizie. L’aumento medio dei pedaggi - come scrive “Il Sole 24 ore” - sarà del 3,91%, contro il 3,3% del 2011 e il 3,1% del 2012. È questa una percentuale «media», perché il range degli aumenti è ampio a seconda della tratta considerata: si potranno avere incrementi inferiori all’1% e rincari tra il 10 e il 14%, che saranno registrati sulle autostrade della Valle d’Aosta, complice le caratteristiche delle concessionarie e del territorio. Con tutta probabilità - scrive il quotidiano - anche le Autovie Venete potrebbero avere un incremento attorno al 13%".
Non mi pare ci sia molto da aggiungere. A questo punto mi chiedo se abbia ancora senso parlare di vocazione turistica. Shocked Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Sab 29 Dic, 2012 18:21     Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
autostrade della Valle d’Aosta, complice le caratteristiche delle concessionarie e del territorio


Si complici i 3 CDA da foraggiare!!!! Che vergogna!!!
Le caratteristiche del territorio la solita scusa!

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cyclocaster
Affezionato CogneForum


Registrato: 30/03/10 21:25
Messaggi: 126
Residenza: Piemonte

MessaggioInviato: Sab 29 Dic, 2012 18:52     Oggetto: Rispondi citando

A malincuore mi vedo costretto a ripensare a tutti i miei spostamenti verso la montagna valdostana. Sommato a tutte le altre spese, il salasso dell'autostrada è ormai insostenibile. E' una vergogna che in Italia non ha eguali. La smettessero almeno di tirare in ballo scuse assurde, tipo la conformazione del territorio. Come se viadotti e gallerie, in Italia fossero presenti solo in Valle d'Aosta. Ad eccezione della pianura padana sono la norma in tutta la penisola. Non aggiungo altro,.....potrei sconfinare nel turpiloquio e nella bestemmia. Evil or Very Mad Evil or Very Mad Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Salvatoreb
Appassionato CogneForum


Registrato: 03/12/08 09:23
Messaggi: 68
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Dom 30 Dic, 2012 17:22     Oggetto: Rispondi citando

sarebbe bello poter parlare di viadotti e costi dell'autostrada Ivrea-Aosta con il CDA che ha appena deliberato il nuovo aumento lungo la salita per la Valleile probabilmente una volta arrivati alla cima avranno smaltito tutte le strane sostanze che assumono e proporrebbero una riduzione del 50% del pedaggio...

Per loro solo pietà sono solo LADRI di polli che rovineranno la vostra bellissima regione. Voi che potete perchè elettori fatevi sentire

Buon fine anno e speriamo in un migliore 2013 senza certi amministratori...

_________________
sal
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Sab 12 Gen, 2013 15:00     Oggetto: Rispondi citando

Visto che in primavera ci saranno le elezioni regionali sono curioso di vedere le proposte in merito ai trasporti. Sono proprio molto molto molto curioso!
Fa rabbia sapere che in treno non è così difficile metterci 3 ore da Torino, con cambi/corse ecc (pendolari e studenti ne sanno qualcosa), stessi tempi identici per fare Milano-Roma.
Ma ovviamente si viene incontro alla gente che viaggia in treno, togliendo la linea BUS Aosta Caselle e Aosta-Torino e ovviamente aumentano la già cara autostrada ad oltre 40 euro andata e ritorno.
Oltre ai valdostani stessi, come si pensa di attrarre il turismo?? Dando i soldi alla RAI per capodanno??
E l'aeroporto??? Con i soldi spesi per anni si sarebbe finanziata una corsa bus da Aosta ogni ora verso Caselle!!!
Ma qualcuno all'Assessorato ai trasporti si è fatto qualche domanda????
Allucinante è un eufemismo! Probabilmente mi sfugge qualcosa!!!
I soldi dell'esenzione fiscale dei carburanti che fine hanno fatto? Sicuramente copre solo una parte dei bon chauffage e il resto??!!!

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Mer 06 Feb, 2013 20:10     Oggetto: Rispondi citando

Oggi, andando a fondo sulla questione sconti autostradali, ho capito che solo in pochi possono accedere a ciò, diciamo che è stata fatta una selezione fra valdostani di serie A e di serie B e cioè se lavori nel perimetro valdostano usando le tratte hai diritto allo sconto, se arrivi da una qualsiasi uscita in Piemonte non ne hai più diritto. Inoltre se esci ad Aymavilles, non ne hai più diritto, dunque sfavoriti anche coloro che dall'alta valle lavorano in bassa.
A pensar male si fa peccato......

PS: Hanno parlato di autostrade altamente tecnologiche....mah sarà saremo ignoranti!

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guy
Appassionato CogneForum


Registrato: 18/04/10 20:15
Messaggi: 52
Residenza: Gimillan

MessaggioInviato: Gio 07 Feb, 2013 12:02     Oggetto: Rispondi citando

Mi sembra un autostrada normalissima, sarà forse tecnologicamente avanzata per fregare gli utenti? Forse si...

Per chi si interessa alla scandalosa situazione delle ferrovie in valle c'è questo venerdì sera 8 febbraio al Café Librairie Piazza Roncas alle ore 20:30 un incontro sul tema "Un trenino che non può entrare a Porta Susa, in un sistema di monopolio bloccato e dimenticato: si deve cambiare"

Conversazione con:

- Giuseppe Arena, fondatore di Arenaways e capolista al Senato in Piemonte per Fare per fermare il declino;
- Arturo Castellani, esperto di trasporto ferroviario
- Francesco Ramella, fellow presso l'Istituto Bruno Leoni IBL;
- Mauro Filingieri, Associazione Pendolari Stanchi VDA.

Con un commento dei candidati di Fare per Fermare il declino al collegio uninominale per la Valle d'Aosta Fabrizio Buillet ed Enrico Martial.

Speriamo veramente che si riesca a cambiare le cose, perchè effettivamente i trasporti pubblici in valle sono uno scandalo unico come lo ricordava anche Barbara: tra aeroporto inutile, funivia nel nulla, autostrada più cara d'Italia e accesso ferroviario indecente non siamo messi bene ne noi ne chi gradirebbe accedere alla valle in qualità di turista.

_________________
We cannot solve our problems with the same thinking we used when we created them.
A. Einstein
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2013 10:27     Oggetto: Rispondi citando

Speriamo Guy......sarebbe interessante sapere le proposte di FARE in merito a queste tematiche.

Tornando alle autostrade mi è piaciuto come un'impiegato RAV mi abbia detto che le autostrade sono di Anas ed è lei che dunque decide gli aumenti....mah se si legge però la composizione azionaria viene fuori 58% Tunnel del Monte Bianco e 42% Regione. Di fatto l'anas partecipa solo al 32% nella società del Monte Bianco, dubito che abbiano una così forte pressione sulle tariffe.

Passando all'aeroporto i voli operativi vengono rinviati a fine 2013..... ma penso sia solo un modo per prendere tempo e poter poi dire...ecco vedete è dal piano aeroportuale nazionale che ci hanno tolto l'aeroporto! Ed ecco qui l'ennesimo spreco! Con quei soldi forse avremmo avuto l'elettrificazione delle tratta ferroviaria. Fa impressione vedere la modernità della stazione di Torino Porta Susa e l'assenza da quella stazione di un treno diretto per Aosta!

Trasporti in VDA voto : 4!

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2013 13:38     Oggetto: Rispondi citando

Per la ferrovia, o elettrificazione o bimodalità, e radicale miglioramento della Aosta-Pre St. Didier, per avere un veloce ed efficente servizio da Torino a sotto il Monte Bianco, come si farebbe in qualsiasi paese civile e di buon senso. Ho visto che in Francia ci sono dei bellissimi bimodali:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sono della Bombardier, che tra l'altro ha fabbriche anche in Italia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Tetà
Guru di CogneForum


Registrato: 08/07/08 18:53
Messaggi: 178
Residenza: Oltrepò Pavese

MessaggioInviato: Sab 09 Feb, 2013 18:18     Oggetto: Rispondi citando

Tetà ha scritto:
Tetà ha scritto:
Tetà ha scritto:
Tetà ha scritto:
E come diceva il grande Totò:

" e io pago!!!!"

Mese di Settembre 2010

Da Stradella ad Aosta Ovest € 42.20 (andata e ritorno).

Per le prossime ferie...........farò un mutuo Laughing
P.S.
Buon Anno a tutti!!!


Con gli aumenti, febbraio 2011, stesso percorso andata e ritorno
€ 49,60, , quasi £ 100.000, solo di pedaggio, escluso benzina!!
l'aumento è stato di € 7.60, mi sembra esagerato, uno può far battute, però.......................
Laughing e io ri-pago Laughing "
Visto che il mutuo mi è stato negato, affitterò un elicottero, ho visto che lo spazio per atterrare c'è e funziona.
[b]

Oggi tornati a casa dopo 4 giorni a Cogne, spese autostrada € 54.60................................ escluso benzina, ma lamentarsi non serve a niente.................... sto cominciando a pensare che il tratto dopo Aosta l’ho pagato io................. Laughing

Giuseppe Cutano ha scritto:
In vista nuovi aumenti sulla A5 da Gennaio 2013, giustamente è l'autostrada meno cara d'Italia. Twisted Evil

Si ride e si scherza, ma vista l'aria che tira, penso che molti comicino a guardare verso altri lidi, esempio, il mio vicino, patito del Trentino, da Stradella a Cavalese, 302 Km. ha pagato d'autostrada 19.60..........., io sabato 250 Km. per la Deveteya 27.30 Shocked Evil or Very Mad
Facendomi due conti non conviene venire in giornata in Valle, ho speso + di autostrada che di benzina.............. forse cominceremo a guardare in altri posti..........
Vorre fare un commento, ma penso che mi bannerebbero.........
Mah..............................

E ci risiamo, allora ques'anno a fine gennaio autostrada € 29.30.
L'unica cosa positiva? Piste meravigliose, battute da Dio, tre giorni fenomenali, hotel meraviglioso e mangiato bene ovunque.
Comunque.............non siete messi bene....................

_________________
Ogni cosa ha un suo tempo......... c'è un inizio......... c'è una fine.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Dom 10 Feb, 2013 8:09     Oggetto: sondaggio Rispondi citando

L'assessore Marguerettaz si e' detto contrario a privatizzare la linea ferroviaria. Sei d'accordo con l'assessore?

SI: 38.6 %

NO: 61.4 %


Questi, al momento, i risultati di un sondaggio pubblicato da La Stampa.

Personalmente non credo che le privatizzazioni siano di per sè una
panacea di tutti i mali; vedrei caso per caso.

Tuttavia mi stupisco della posizione del Marguerettaz :

l'assessore non vuol privatizzare, ma in concreto non solo non fa niente per rendere decorosa la ferrovia, ma anzi vuole anche chiuderne un tratto, con visione ultra-miope da anni sessanta del secolo scorso.

Qualcuno avanza una spiegazione di questo strano fenomeno ? Forse vuol avere lui il "privilegio" di dare il colpo di grazia al sistema di trasporto pubblico in Valle ? Sad Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Redazione
Amministratore - Site Admin
Amministratore - Site Admin


Registrato: 03/04/08 18:09
Messaggi: 641
Residenza: Cogne - Valle d'Aosta

MessaggioInviato: Gio 28 Feb, 2013 12:30     Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Se ci fosse ancora bisogno di conferme, rispetto alla percezione ormai consolidata da un portafoglio sempre più magro, l’Autostrada A5 Torino - Aosta risulta tra i tratti stradali a pagamento più cari d’Italia. A darne certificazione è questa volta il mensile Quattroruote del mese di marzo la cui redazione ha percorso le autostrade d'Italia in lungo e in largo per svelare ai suoi lettori le più costose, anche in rapporto alla loro lunghezza.
Il costo al chilometro per l’A5 è di 11,3 centesimi, così come sulla A15 Parma - La Spezia. Consoli i valdostani però il fatto che il podio è altrove. L’autostrada più cara in assoluto da quanto scrive Quattroruote va al Piemonte: la A32 Torino - Bardonecchia. Quella meno cara risulta la A3, la nota Salerno Reggio Calabria, il perché? E’ noto anche questo.



di Redazione Aostasera

28/02/2013


_________________
******REDAZIONE COGNE FORUM - SITE ADMINISTRATOR*****
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piasse de Djan - In Piazza Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11  Successivo
Pagina 9 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.87