Indice del forum Il Forum di Cogne

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

AUTO ELETTRICHE
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piazza del Mercato - Predzen d'atrou
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 13 Mag, 2011 15:38     Oggetto: AUTO ELETTRICHE Rispondi citando

Ieri mi sono studiato un pò le nuove auto elettriche che da quest'anno dovrebbero uscire. Ho visto passare per strada una famigliare elettrica e mi sono incuriosito.

C'è la Citroen C0 e c'è un modello della Renault, ma anche tantissime altre...

La Citroen C0 costa 36000 euro circa e la garanzia sulle batterie è per 3 anni.
L'autonomia è di 130/150km.
Ho pensato se andiamo a vedere la spesa globale, quanto costa in più un'auto elettrica rispetto a quella a benzina ?
Facendo il conto della serva: Ipotizziamo di tenere un'auto per 200.000Km
La benzina costa 1.5Euro al litro. Un'auto utilitaria come la mia, fà 15km con un litro. Totale su 200.000Km circa 20.000 EURO!
Mettiamo che l'auto costa 15000 EURO + 20.000 = 35000 EURO
con il GPL ho visto che si spende circa la metà quindi:
15000+10000=25000 EURO

auto elettrica (Citroen C0)
costo 36.000 EURO
si fanno 100Km con 1.5 EURO

quindi:

36000 + 200000/100*1.5 = 36000 + 3000 = 39000 EURO.

Non è poi così tanto di più!

Però allo stato attuale ci sono almeno due/tre problemi:
- percorrenza limitata: 150/200 Km massimi
- tempi di ricarica: da 30 min a 6/8 ore.
- durata delle batterie ? Dureranno per 200.000 Km ? tanti dicono che bastano 30.000 km a farle fuori.

I primi due problemi, se si usa l'auto per andare a lavoro, direi che non sono poi così gravi. Il terzo invece sembra che sarà risolvibile con le nuove batterie litio/aria.... (capacità delle attuali litio polimeri almeno x 5, quindi autonomia 500/600 Km)

Che ne pensate ?

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Mer 18 Mag, 2011 14:57     Oggetto: Rispondi citando

penso che sia solamente un contentito per accontentare ambientalisti, verdi, e derivati....

prendiamo una 600....che purtroppo ora è fuori produzione
con 6000 euro la porti a casa nuova o a km-zero....
la c0 è commercializzata anche come peugeot i-on e mitsubishi miev con simili prezzi...mentre la renault non è lo stesso progetto.
ce l'hanno esposta sui campi elisi a parigi...è bellissima e con dei cerchi in lega fastastici da 21 pollici Wink
riprendiamo il discorso....

le due utilitarie possono essere paragonate quanto a dimensioni e abitabilità interna

200mila km di 600 a 14 km/l di media (pessimistica) fanno 14285 litri di benzina...per 1.500 (prezzo benzina) di media fanno 21.427,50 + 6000 di acquisto fanno €. 27427.50
mettiamo di fare un tagliando ogni 20mila km come prescritto dalla casa....
sono 10 tagliandi ad un prezzo medio di 200 euro (esagerando) fanno altri 2000 euro.
ho messo 200 euro perchè ogni 100mila è prevista la distribuzione...
sul motore fire è semplicissimo fare la distribuzione...si spendono in fiat circa 300 euro....400 col tagliando...

totale gestione di una fiat 600 in 200mila km è 29427,50
contro i 36mila e passa dell'elettrica...con ovvie problematiche di utilizzo...


per quanto riguarda il dato di 1.5€/100km è tutto variabile...
non hai considerato il deperimento delle batterie...quindi con la stessa carica (quindi con lo stesso costo) percorri la metà dei km....
mi piacerebbe vedere le tabelle di consumo dei vari caricatori di queste auto...i dati basati sugli € di solito risultano sempre falsati...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 10:56     Oggetto: Rispondi citando

riprendo il discorso aperto ieri da me....
intanto mi complimento con uan per la bellezza del topic...
è un argomento di attualità molto interessante....
volevo spendere 2 parole per quanto riguarda il parco auto ad alimentazione elettrica o ibrida in italia....
in passato ci son state alcune autovetture ad alimentazione esclusivamente elettrica....
la panda elettra, la 600 elettra, la saxò elettrica, i vari piaggio porter...
senza contare alcuni quadricicli.....
ma parliamo di automobili...
attualmente il parco circolante italiano ha:
vetture totalmente elettriche:
citroen c-zero (a lettere, non a numero Wink )

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


la mitsubishi miev che non è altro che la stessa auto con marchio diverso
esiste anche la smart, ma non è ancora commercializzata....
per quanto riguarda l'ibrido sono in circolazione:
le toyota prius, le honda civic ima, la honda insight, la lexus ct e lx, la cayenne e mi pare pure un bmw.
poi esiste la tesla roadster che però è unauto particolare e sopratutto ultracostosa...
so per certo che le prius (molto utilizzate dai ttassisti) arrivano anche al milione di km senza sostituire le batterie....certo è che sulle batterie oltre l'uso, anche il tempo incide molto...forse più il tempo...

un'auto molto interessante che dovrebbe arrivare entro il 2012 sul nostro mercato è la opel ampera, che verrà commercializzata anche col "vestito" chevrolet e si chiamerà volt...
è una trazione elettrica abbinata a un 1.4 turbo benzina 130cv dedicato solo alla ricarica delle batterie...
peccato anche qui il prezzo..siamo intorno ai 40mila euro per una berlina media...e peccato anche per i consumi...siamo sotto i 40 km/l...che per una elettrica "quasi totale" sono pochi....
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 13:14     Oggetto: Rispondi citando

Bravo Zago! Sta volta mi sei piaciuto!

Interessante il discorso della prius usata dai tassisti!
Interessante anche la tua analisi sui costi di manutenzione delle auto tradizionali, che io non avemo messo nel calcolo... Infatti le auto elettriche le danno "per una affidabilità molto maggiore". Perchè i motori elettrici sono molto meno delicati e necessitano di pochissima manutenzione. Infatti con la diffusione delle auto elettriche si pensa anche che ci possa essere una crisi dei meccanici.

Inoltre i motori elettrici:
- pesano molto meno di un tradizionale motore a combustione interna
- si potrebbero montare direttamente alla ruota, in modo da avere una trazione integrale gratuita e molto interessante. EPS, ABS ecc è solo questione di elettronica.
- possono recuperare energia in frenata, il che non è per nulla male! Pensiamo alle nostre discese!
- hanno un rendimento energetico vicino al 90%, contro il 30% dei motori a benzina e i 40% dei diesel...

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 13:28     Oggetto: Rispondi citando

Carina questa Toyota Prius. Sembra un'ottima soluzione. Peccato per l'autonomia dichiarata in modalità EV di solo 20 km.
Che la batteria duri molti anni è probabile, perchè è del tipo nichel-metal-idruro, che effettivamente sono le più durature.
Ho letto che la prossima versione avrà probabilmente batterie al litio (che garantiscono più autonomia) e presa di ricarica esterna....

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 15:41     Oggetto: Rispondi citando

mi piacerebbe sapere quanto "ciucciano" questi caricabatterie...
certo che 1,5 euro per km è un dato interessante, ma rimango molto dubbioso...
mettiamo che un caricabatterie consumi 400w (anche se temo che consumi di più).
8h x 400w= 3200w = 3,2 kw.
3,2 kw costano 0,20 circa = 0,64 € per fare (facciamo una media) 50 km.
consumasse veramente così (ho i miei dubbi che spiego tra poco) l'1,5 euro ogni 100km potrebbe essere veritiero...
adesso spiego il perchè ho i miei dubbi sul consumo del caricabatterie.
ho un giorno si e uno no a che fare con tecnici enel....
sono andato a visitare il centro comunitario di ricerca (l'ultima volta sono andato sabato passato).
bene, parlando con enel mi hanno detto che i contatori da 3 kw non supportano la normale "attività di casa" + il caricabatteria.
quindi si applica il contatore da 4,5 o addirittura 6 kw (che poi è solo una regolazione perchè i contatori da 3 a 6 kw sono gli stessi).
sentendo il c.c.r. invece sostengono che con l'avvento delle auto elettriche verrà imposto un contatore aggiuntivo per la ricarica dell'autovettura, in quanto (sempre secondo loro) l'energia elettrica da autotrazione verrà fatta pagare diversamente da quella domestica.
naturalmente in più....
cmq mi informerò su questi caricabatteria.

parliamo della prius:
l'auto è dichiarata per 20km con il solo ausilio dei motori elettrici...
provata da varie riviste del settore (parlo di quella plug in che è in commercio solo in GB mi pare), con le batterie totalmente cariche l'auto ha percoso massimo 15 km con la sola modalità elettrica...
diciamo che i meriti maggiori di questa auto arrivano dal motore 1.8 benzina a ciclo atkinson...un ciclo diverso dal classico "otto" delle auto tradizionali...
personalmente io stavo prendendo l'honda insight...ma non sono andato d'accordo col venditore...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 15:42     Oggetto: Rispondi citando

cmq il problema delle batterie è maggiormente legato al numero di cariche/scariche....
come seconda cosa anche il tempo...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Gio 19 Mag, 2011 15:58     Oggetto: Rispondi citando

spendo due parole ancora per l'ibrido....
vi siete mai chiesti perchè gli ibridi vengono sempre e solo abbinati ai motori a benzina?
perchè non vengono applicati ai motori a gasolio?
vi rispondo io Cool

il motivo è semplciissimo...tutti sappiamo che i primi minuti di funzionamento a freddo di una autovettura sono i più duri per quanto riguardano gli stress meccanici, usura e chi più ne ha più ne metta....
prova ne è che un'auto che fa 10mila km l'anno raggiunge difficilmente i 200mila km senza guasti gravi...
a differenza di chi ne percorre almeno 30mila l'anno e passa i 200mila come se niente fosse....

come ben sapete l'auto a gasolio ha un rendimento maggiore (sopratutto in termini di consumi) rispetto ad una autovettura alimentata a benzina...
un'auto a gasolio per questo motivo ci impiega anche 4 volte tanto rispetto al benzina ad entrare in temperatura...
e da qui ne deriva una maggiore usura...
io ho sia auto a gasolio ch ebenzina....
col benzina (con -5 fuori) entro in temperatura entro una decina di km...col gasolio ci metto anche 40km!!!
c'è poi da dire che le auto a gasolio adesso devono nascere per forza con il filtro antiparticolato....questo dispositivo (inutile secondo me e se me llo chiedete vi dico il perchè) è incompatibile al 100% con continue accensioni (che provocano gasolio incombusto che si va a depositare sul filtro antiparticolato) e marcia con motore non in temperatura media di esercizio.

da qui ne deriva che le ibride vanno meglio col motore benzina....
la prius invece adotta un motore benzina diverso dagli altri...
invece del solito classico "ciclo otto", la prius è dotata di un motore a ciclo Atkinson che prevede un rendimento migliore e un consumo più basso rispetto ad una vettura di pari cilindrata.
infatti la potenza espressa dal 1.8 della toyota prius è di soli 99 cv.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 5:53     Oggetto: Rispondi citando

riformulo l'ultima frase che è scritta alla pene di segugio...
il motore atkinson ha il pregio di ottenere il rendimento migliore ma ha la pecca di avere una potenza limitata per la cilindrata...
oggi come oggi non è difficile trovare motori 1.8 aspirati da 150cv...
il 1.8 della prius è di soli 99 cv di potenza...

p.s.
mi ero dimenticato di citare come auto ibrida la honda jazz
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 8:37     Oggetto: Rispondi citando

Vedo che questo argomento ti prende.... Smile

Ho dato un'occhiata alla Opel Ampera. Molto interessante....
E' un tipo di ibrido più sensato, rispetto a la prius... La prius è più una macchina classica, con l'aggiunta del ibrido per risparmiare carburante e abbassare l'inquinamento, mentre la Ampera è un ibrido più spinto. Cambia proprio la concezione di auto.
Anche la Smart Elettrica, mi sembra un bel progetto, se è vero che ha 135km di autonomia, non è male.
Non conoscevo i motori a ciclo atkinson e miller. Ho pensato anch'io al perchè non usano i diesel sulle ibride, e infatti è strano. Tu dici che è una questione di riscaldamento del motore e consequente usura. Potrebbe essere. Però è anche vero che un buon diesel ti dura 300.000 km anche 500.000 km. Un benzina assolutamente no! I gruppi elettrogeni di una certa potenze sono quasi tutti diesel. Compressori, trattori, camion, escavatori, pulman, sono tutti diesel e hanno tutti un'affidabilità della madonna! Che sia piuttosto un discorso di immagine ? o forse di rumorosità ? Certo il diesel, magari non è adatto ad accendersi e spegnersi di continuo, come fanno i benzina sulle ibride...

Ci sono certi vecchi motori diesel, praticamente indistruttibili, hanno 60 anni e sono come nuovi....

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 8:49     Oggetto: Rispondi citando

Questa è diesel....

Citazione:
http://www.ecovideoblog.it/auto-ibride/peugeot-3008-hybrid4-prima-auto-ibrida-diesel-del-mondo-al-salone-di-ginevra-2011-motori-e-novita.html

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 8:52     Oggetto: ibrido diesel vs benzina Rispondi citando

Il motivo principale sembra questo!


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Il costo !

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 9:02     Oggetto: batterie litio vs batterie al sale.... Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 10:01     Oggetto: Rispondi citando

prima di tutto dobbiamo fare distinzione tra benzina e diesel...
prima ancora di questo parliamo della peugeot 308....
oltre a quella a uno dei vari saloni internazionali era stata presentata anche l'astra ibrida col "famoso" 1.7 turbodiesel dell'isuzu....
ma ahimè non sono mai entrate in produzione...
il discroso fatto da me (sull'ibrido diesel) sembra banale...
ma chiunque ha un'auto a gasolio con il filtro antiparticolato che da problemi ti potrà confermare che effettua brevi tragitti.
da qui ne deriva una maggiore usura, e maggiori problemi.

torniamo al discorso benzina/diesel.
con il falso convincimento di risparmiare, l'italiano medio acquista auto a gasolio sapendo di percorrere pochi km l'anno.
falso convincimento perchè le auto a gasolio costano di media dai 2 ai 4mila euro in più rispetto alla medesima versione a benzina...
inoltre la manutenzione è più onerosa (sempre che uno la faccia).
il gasolio è un carburante che genera tantissimi depositi su parti vitali del motore quali corpo farfallato, valvola egr ecc.ecc.
che sui benzina non vengono puliti...mentre sui motori a gasolio si puliscono anche a bassi kmetraggi.

i pullman, camion, escavatori ecc sono tutti a gasolio...
prima di tutto sono mezzi nati per lavoro e nati per trainare, per trasporto persone ecc.ecc.
un motore a gasolio riesce ad esprimere più coppia ai bassi regimi di un corrispondente motore a benzina (anche se turbocompresso).
inoltre i costi del carburante di questi mezzi sono veramente altissimi.
pensa che di media un pullman o un camion di medie dimensioni fatica a percorrere 4 km/l.
con un motore benzina ne percorrerebbe almeno la metà.
il discorso della durata è solo un concetto che abbiamo in mente noi italiani.
appena vediamo comparire la prima cifra dei centomila sul contakm pensiamo subito a cambiarla.
le auto a gasolio e anche quelle benzina possono tranquillamente percorrere un milione di km.
in viaggio di nozze (a cuba) mi è capitato di salire a bordo di una 307 sw 1.6 benzina con 890mila km.
in messico sono salito su una opel corsa 1.0 con 600mila miglia!!!!!
personalmente ho portato una panda 1.1 a 210mila con semplice manutenzione.
c'è poi da dire un altro discorso.
se si fanno parecchi km l'anno l'auto arriverà ad elevati kmetraggi molto meglio rispetto a chi ne fa pochi...
ti faccio un altro esempio.
ad ottobre ho ereditato da mio nonno la sua uno 1.0 fire i.e. di giugno 1993 con 59mila km.
in 59mila km ha avuto rogne di tutti i tipi...
l'ho presa in mano io ad ottobre, ho percorso 10mila km in 6 mesi e non ho avuto il benchè minimo problema.
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 10:04     Oggetto: Rispondi citando

p.s.
la smart elettrica da te citata con autonomia 135 km è stata provata 2 anni fa dalla rivista panoramauto o gentemotori.
ha faticato ad arrivare a 60 km di percorrenza.

è stata provata anche la mini-E con autonomia oltre i 100km e non ne ha fatti neanche la metà....

secondo me dobbiamo rassegnarci...
l'elettrico soltanto non avrà futuro secondo me....prima di tutto necessitiamo di ancora più energia elettrica...e non ce lo possiamo permettere....
vedo un futuro più ibrido che elettrico....se poi fanno anche le versioni "plug-in" ancora meglio...
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 10:16     Oggetto: Rispondi citando

anni fa (precisamente nel 2006) avevo una mezza idea di rendere elettrica la mia fiat panda.
acquistata nuova nel luglio 2002, dopo 210mila km volevo cambiarla.
praticamente volevo rottamarla per esportazione, tenermela in garage e trasformarla in auto elettrica.
nelle mie zone esistono tre stabilimenti che effettuano questo tipo di intervento.
esiste la mets s.a. di stabio (svizzera), la atea di bardello (va) e la sems di azzate (VA).
avevo interpellato queste aziende e mi ero fatto fare un preventivo.
il lavoro che facevo io era il seguente:
smontaggio motore benzina, tubazioni, impianto elettrico ecc.ecc.
chiusura con lastra di metallo del fondo del motore per alloggiamento generatore a benzina per ricarica batterie.
eliminazione posti posteriori e costruzione "cassone" per contenere le batterie.
avrei così ottenuto una panda van totalmente elettrica dotata di generatore a benzina per ricarica batterie anche in marcia così da permettere l'uso del van anche per qualche viaggio.
il tutto (nel 2006) mi sarebbe venuto a costare:
2 motori elettrici applicati alle ruote anteriori € 2000
pacco batterie da non mi ricordo quanti volt totali € 5000
generatore a benzina 2 kw € 500
impianto elettrico € 500
per un totale di 8000 euro.
poi c'era il problema omologazione.
avrei dovuto portare l'auto in germania, immatricolarla la e riportarla in italia per una riomologazione.
un totale di 5000 euro tra viaggi, trasporti, pratiche ecc.ecc.
praticamente mi veniva a costare 13mila euro.
una vettura elettrica con una 50ina di km di autonomia.
però:
il generatore a benzina mi avrebbe assicurato intorno alle 14 ore di autonomia con un pieno di circa 10 litri di benzina verde....
supponendo di andare a una velocità media di 40km/h per 14 ore fanno 560 km di autonomia + 50 con la sola alimentazione elettrica.
è un eccellente risultato....
però e c'è sempre un però.
la maggiorparte di auto totalmente elettriche hanno un grosso problema.
le salite.
difficilmente superano pendenze nell'ordine del 10%....
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 10:17     Oggetto: Rispondi citando

p.p.s.
hai già caspito perchè ho abbandonato l'idea Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 10:50     Oggetto: Rispondi citando

guardati sto sito...
gli americani sono avanti!


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



sul discorso auto elettrica pure, io penso che per percorrenze urbane, come seconda auto, visti anche i consumi in Euro/km, un senso ce l'hanno e come!
Tieni conto, che finor'ora nessuno ci ha provato seriamente. Solo adesso si cominciano a sperimentare le nuove batterie LIFEPO4. Mi ricordo ancora i prime "telefoni trasportabili" , se fai il conto con i cellulari di ora!! Smile

Quando produce un metro^2 di pannelli fotovoltaici in watt ?

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
zago83
Senatore di Cogneforum


Registrato: 29/07/08 07:20
Messaggi: 377

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 12:10     Oggetto: Rispondi citando

dipende dal materiale con cui sono costruiti...
di media siamo su circa 100/120 w/h di picco per un metro quadrato di fotovoltaico da nuovo.
poi negli anni l'efficenza diminuisce...
tradotto in parole povere: un impianto fotovoltaico "casalingo" non potrà mai produrre energia sufficiente per un'auto elettrica...
senza considerare che di solito l'auto elettrica la si ricarica di notte, quando i pannelli fotovoltaici al amssimo producono 1 w/h quando c'è la luna Wink

ho guardato un po quel sito che hai postato.
gli americani sono più avanti di noi con l'elettrico da autotrazione..ma c'è da dire che da loro le leggi funzionano diversamente...
cioè: loro possono costruirsi l'auto in casa e immatricolarla senza particolari problemi.
noi abbiamo troppi vincoli, leggi e leggette....
che si traduce in enormi costi di produzione per auto "in serie".

ti faccio un esempio.
esiste un'auto che si chiama spyke (tanto per citarne una) che è una supersportiva.
bene, in italia non è immatricolabile e chi ce l'ha l'ha presa con contratto leasing con targa prova Wink
la burocrazia per il mondo dei motori in italia è purtroppo ad un punto morto...
e un po la capisco....semplificare modifiche e trasformazioni renderebbe legale tutto il tuning....che poco pericoloso non è....
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Uan
Senatore di Cogneforum


Registrato: 25/07/08 10:01
Messaggi: 632
Residenza: Nus

MessaggioInviato: Ven 20 Mag, 2011 15:05     Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione...

tutte queste leggi dai noi uccidono il fai da te, la sperimentazione e di consequenza l'innovazione.... anche se un senso come dici tu ce l'hanno.

Se consideri che un posto auto regolamentare è minimo 5m x 2,5, ci sono ben 12,5 m^2, che fanno circa 150x12,5= 1,87Kw mettiamo pure 1,5Kw effettivi. Qualcosa ci fai già.
1.5Kw x 8 ore = 12 kwh che probabilmente bastano per fare 25-40 km e quindi per andare a lavoro e tornare.

Per il problema del giorno/notte ci sono almeno 2 possibilità:
1) accumulatori pure in casa
2) vendere l'energia elettrica all'enel di giorno e riprenderla di notte.
In questo momento costa di più l'energia elettrica di giorno, e meno di notte.

Se solo ci fosse la garanzia che le batterie ti durano per 100.000 km, io una auto elettrica la prenderei, e sopra il piazzale ci metterei i pannelli solari. Dai noi il vero problema è l'inverno!

D'inverno di quanto si cala ?

_________________
"Studia il passato se vuoi
prevedere il futuro."

Confucio
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piazza del Mercato - Predzen d'atrou Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.155