Indice del forum Il Forum di Cogne

 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Reintroduzione ICI e ipotetica Patrimoniale sugli immobili
Vai a 1, 2  Successivo
 
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piazza del Mercato - Predzen d'atrou
Precedente :: Successivo  

Siete favorevoli alla reintroduzione dell'ICI prima casa?
si
47%
 47%  [ 8 ]
no
52%
 52%  [ 9 ]
Voti Totali : 17

Autore Messaggio
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Mer 30 Nov, 2011 10:45     Oggetto: Reintroduzione ICI e ipotetica Patrimoniale sugli immobili Rispondi citando

Sarebbe interessante che si discutesse su questi argomenti.
Ovvero:
reintroduzione dell'ICI prima casa,
aumento rendite catastali
ipotetica patrimoniale sugli immobili
effetti sul mercato immobiliare nell'ipotesi dell'introduzione delle suddette misure da parte del governo Monti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Mer 30 Nov, 2011 18:10     Oggetto: Rispondi citando

Ottimo intervento Alessandra!

Mi piacerebbe capirne un pò in più su queste tematiche.

L'eventuale ICI sulla prima casa, tornerebbe nelle casse dei comuni??

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
STEFANO FERRARIS
Senatore di Cogneforum


Registrato: 12/05/08 12:08
Messaggi: 581

MessaggioInviato: Mer 30 Nov, 2011 21:04     Oggetto: Rispondi citando

Ho sentito che han detto in parte ai comuni, in parte allo stato.

Però se ne dicono tante ultimamente...
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Ven 02 Dic, 2011 14:07     Oggetto: Rispondi citando

Penso che almeno in parte l'ICI, che si dovrebbe chiamare IMU ed era già prevista per il 2013 dal precedente Governo, ridarà un po' di linfa ai Comuni.
Sono favorevole perchè: l'esenzione della prima casa è una anomalia italiana che non ci possiamo permettere; perchè è giusto ridare capacità impositiva ai comuni, dopo che il governo del presunto federalismo l'ha completamente strozzata;perchè è più equa di altre forme di imposizioni ( basso reddito casa piccola di bassa cat. catastale/ alto reddito evidentemente il contrario); perchè nella situazione attuale l'ICI solo sulla seconda casa incentiva i comuni a troppe concessioni per garantirsi delle entrate, e ciò non è urbanisticamente un bene.
Data la fiera opposizione della ex maggioranza alla c.d. patrimoniale, penso che il Governo spremerà gli immobili con revisione delle rendite e maggiorazioni di IMU su seconde o più case, con il che il risultato sarà abbastanza analogo ma non sarà presente l'odiata parola "patrimoniale": una forma di ipocrisia che il Cav. di certo si spenderà dicendo che lui ha ottenuto....etc.

Tutto sommato, nell'attuale dramma, l'imposizione sui beni - sintomo di reddito - anzichè in base all'IRPEF, in Italia notoriamente falsa data l'enorme evasione, mi sembra meglio per garantire il "chi più ha più paga"; infatti anche per IMU su seconde o più case secondo me è meglio dare una indicizzazione ( p.e. : prima casa indice 1, seconda indice1,2, etc) piuttosto che fare riferimento all'IRPEF, con cui si favorirebbero gli evasori.

Manca forse una imposizione su titoli di Stato sopra un certo ammontare, che so, 1.500.000 € o più, ed una Tobin tax sulle transazioni meramente finanziarie, con cui alimentare un fondo salva Stati o qualcosa di simile.

Contemporaneamente bisognerebbe sgravare i redditi da lavoro e di impresa per chi reinveste, più la tracciabilità, etc.

In tutto quello che dice Monti non ho però capito dove stanno gli incentivi alla ripresa.

Infine:
a) anche se capisco il terrore tedesco per l'inflazione, ricordando Weimar e quello che ne è seguito, ricordo anche le conseguenze catastrofiche delle imposizioni alla Germania per le riparazioni dopo la prima guerra mondiale ( vedasi famoso saggio di Keynes in proposito), cioè non ha senso strozzare un paese, anche se si è comportato male:non ci guadagna nessuno.
b) a chi non lo avesse letto, suggerisco il recente libro di Stiglitz "Bancarotta", in cui si evidenzia come anche gli USA siano passati attraverso la cura Obama della crisi senza opportune modifiche legislative per dare regole ai mercati e far sì che la situazione attuale non si ripresenti ( ma in Italia una persona seria come Guido Rossi scrive queste cose già da anni, sia in libri che di recente quasi tutte le domeniche su 24 Ore).

c) Reagan e la scuola di Chicago non saranno mai abbastanza esecrati.

d) è di oggi la notizia che siamo uno dei paesi più corrotti del mondo, e questo è un danno enorme, non solo per gli sprechi, ma anche per la legislazione mal fatta "ad usum" di pochi.

SOGNO UN PAESE NORMALE

p.s.: in tutto questo, e considerando anche lo stato comatoso del nostro territorio, l'influenza sull'industria edilizia mi sembra un problema veramente secondario.


L'ultima modifica di NiRa il Sab 03 Dic, 2011 8:17 , modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Goldrake
Nuovo Utente Cogne Forum


Registrato: 22/04/08 12:56
Messaggi: 42
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Ven 02 Dic, 2011 14:19     Oggetto: Rispondi citando

Io invece sono contrario per quanto riguarda la prima casa in quanto bene 'essenziale' che, in sè non produce reddito, quindi tassarla è comunque ingiusto. Piuttosto che si differenzi la casa di 60 mq abitata da una famiglia di 4 persone da una di 150 mq abitata da una coppia. Quoto appieno invece la tassazione sulle seconde case.

_________________
Goldrake
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Ven 02 Dic, 2011 16:56     Oggetto: Rispondi citando

Goldrake ha scritto:
Io invece sono contrario per quanto riguarda la prima casa in quanto bene 'essenziale' che, in sè non produce reddito, quindi tassarla è comunque ingiusto. Piuttosto che si differenzi la casa di 60 mq abitata da una famiglia di 4 persone da una di 150 mq abitata da una coppia. Quoto appieno invece la tassazione sulle seconde case.


la diffusissima propietà della prima casa è una caratteristica tutta italiana che non ha riscontro nei paesi più avanzati d'Europa ( intendo innanzi tutto paesi scandinavi, U.K. etc) , dove la politica della casa ha da sempre, anche con governi di diverso colore, fatto perno su una politica di edilizia pubblica enormemente superiore alla nostra come quota percentuale sul totale del costruito, e dove talvolta esiste il diritto di superficie con concessioni ad edificare, con il che si limita la speculazione immobiliare.

Capisco che può essere naturale la proprietà della casa nei centri rurali o ex tali ( come ad esempio Cogne ) ma lo è molto meno nelle grandi città, dove spesso la gente ( anche dopo gli imponenti flussi migratori interni degli anni del boom ) si è sacrificata per acquistare, esistendo un impossibile mercato degli affitti.

Inoltre spesso la proprietà pregiudica la mobilità sul lavoro ( es: come faccio a trasferirmi in un'altra città dove mi offrono un buon lavoro, se qui sono proprietario...? vendo, ricompro...). Questo solo per dire che non è tutto oro quel che luccica .

Forse qualcuno ricorderà un vecchio ministro democristiano, Fiorentino Sullo, che propose una legge urbanistica che separasse la proprietà dal diritto ad edificare: "fatto fuori " (ovviamente politicamente) in men che non si dica !
Top
Profilo Invia messaggio privato
cougnèn
Guru di CogneForum


Registrato: 19/08/08 18:55
Messaggi: 163

MessaggioInviato: Ven 02 Dic, 2011 20:09     Oggetto: Rispondi citando

lo condivido e lo giro come mi è arrivato

LO STATO CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLE PENSIONI PERCHÉ IN EUROPA TUTTI
LO FANNO. BENISSIMO! NOI, PERO’, CHIEDIAMO
,
DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI
CORROTTI , DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI
UFFICI TUTTI QUELLI CONDANNATI IN VIA
DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO
FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI PER
EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.

DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI
PERCHE’ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSI’
TANTI POLITICI !!

DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI
E I PRIVILEGI A PARLAMENTARI E
SENATORI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUNO
GUADAGNA COME LORO.

DI POTER
ESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL
MASSIMO PER 2 LEGISLATURE COME IN
EUROPA TUTTI FANNO !!

DI
METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO
DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO
(ANCHE RETROATTIVE), MAX. 5.000, 00
EURO AL MESE DI CHIUNQUE, POLITICI E
NON, POICHE’ IN EUROPA NESSUNO
PERCEPISCE 15/20 OPPURE 30.000,00 EURO
AL MESE DI PENSIONE COME AVVIENE IN
ITALIA

DI FAR PAGARE I
MEDICINALI VISITE SPECIALISTICHE E CURE
MEDICHE AI FAMILIARI DEI POLITICI
POICHE’ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DEI
POLITICI NE USUFRUISCE COME AVVIENE
INVECE IN ITALIA DOVE CON -->LA SCUSA
DELL-->’IMMAGINE VENGONO ADDIRITTURA
MESSI A CARICO DELLO STATO ANCHE GLI
INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, CURE
BALNEOTERMALI ED ELIOTERAPIOCHE DEI
FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

Cari MINISTRI, NON CI PARAGONATE ALLA
GERMANIA DOVE NON SI PAGANO LE
AUTOSTRADE, I LIBRI DI TESTO PER LE
SCUOLE SONO A CARICO DELLO STATO SINO
AL 18° ANNO D’ETA’, IL 90 % DEGLI GLI
ASILI E NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI
E NON TI CHIEDONO 400/450 EURO COME GLI
ASILI STATALI ITALIANI !!

IN FRANCIA LE DONNE POSSONO EVITARE DI
ANDARE A LAVORARE PART TIME PER
RACIMOLARE QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE
IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO
UN ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE COME
CASALINGHE PIU’ ALTRI BONUS IN BASE AL
NUMERO DI FIGLI .

N FRANCIA NON
PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI DELLE
CAMPAGNE DI NAPOLEONE, NOI LE PAGHIAMO
ANCORA PER LA GUERRA D’ABISSINIA !!

NOI CHIEDIAMO CHE VOI POLITICI
-->LA SMETTIATE--> DI OFFENDERE -->LA
NOSTRA INTELLIGENZA-->, IL POPOLO
ITALIANO CHIUDE 1 OCCHIO, A VOLTE 2, UN
ORECCHIO E PURE L’ALTRO MA -->LA CORDA
CHE--> STATE TIRANDO DA TROPPO TEMPO SI
STA’ SPEZZANDO. CHI SEMINA VENTO,
RACCOGLIE …..TEMPESTA !!!

SE
APPROVI, PUBBLICA LO STESSO MESSAGGIO E
CHIEDI AD ALTRI DI FARLO ! ! !
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Sab 03 Dic, 2011 6:46     Oggetto: Rispondi citando

No, così no, grazie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Dom 04 Dic, 2011 19:29     Oggetto: Rispondi citando

Appena sentito i nuovi provvedimenti sulla manovra appena approvata.
Sarà dura!!!!

Mah io non credo tanto che all'estero siano tutti paesi del bengodi, basta parlare proprio con francese e tedeschi.

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Dom 04 Dic, 2011 19:41     Oggetto: Rispondi citando

Giuseppe Cutano ha scritto:
Appena sentito i nuovi provvedimenti sulla manovra appena approvata.
Sarà dura!!!!

Mah io non credo tanto che all'estero siano tutti paesi del bengodi, basta parlare proprio con francese e tedeschi.


Infatti in Francia persino chi è in locazione paga una specie di ICI che si chiama Tassa d'Abitazione. Chi ha la prima casa e la abita paga quindi nel contempo sia Imposta di Proprietà che Tassa di abitazione.

Quanto alle parole inoltrate da Cougnen io chiedo: possibile che noi cittadini arriviamo sempre ad un clima da piazzale Loreto? E' normale? Se siamo in democrazia dovrebbe essere possibile liberarci della politica corrotta con la forza della legge, no?
A me pare una cosa: se abbiamo i politici che abbiamo è perchè siamo i cittadini che siamo, ovvero cittadini che appena possono eviterebbero qualunque contributo alla società. Esattamente uguali ai nostri politici.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Dom 04 Dic, 2011 20:01     Oggetto: Rispondi citando

alessandra ha scritto:

A me pare una cosa: se abbiamo i politici che abbiamo è perchè siamo i cittadini che siamo, ovvero cittadini che appena possono eviterebbero qualunque contributo alla società. Esattamente uguali ai nostri politici.


Sottoscrivo!!!!!

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
cougnèn
Guru di CogneForum


Registrato: 19/08/08 18:55
Messaggi: 163

MessaggioInviato: Lun 05 Dic, 2011 14:27     Oggetto: Rispondi citando

Ha ragione sig.ra Alessandra, mi rode sapesse quanto mi rode, ma Le devo dare ragione.
I fatti dimostrano che Noi Italiani siamo tutti uguali, e la nostra classe dirigente non può che essere lo specchio del Popolo Italiano.
Ha ragione smettiamo di essere ipocriti, se fossimo noi al governo faremmo come loro, dagli emolumenti, ai privilegi ai vitalizzi compreso il bunga bunga, e visto che siamo di buon cuore, non potremmo rinunciare a quella consuetudine tutta italiana del : se tu dai una cosa a me, poi io do una cosa a te.
Ha ragione smettiamo di essere ipocriti, come dice Lei se ci fosse veramente la crisi ci sarebbe meno gente sulle autostrade.
Mi scusi ma Lei crede alla storiella che ci sono Italiani che non arrivano a fine mese ? Io no ! ho l’età nella quale si vedevano passare le auto utilitarie e la gente con le pezze al c….. , oggi guardandomi attorno vedo Telefonini, Macchie, Vestiario ecc… e mi chiedo dov’è la crisi
Mi rode sapesse quanto mi rode, ma Le devo dare ragione.
Questo intervento non è sarcastico, sono smarrito e non capisco cosa stia succedendo, non so veramente cosa pensare.
Rimpiango le utilitarie e le pezze al c… , mancavano tante cose, ma vi era uno spirito diverso.
Ma il Presidente Monti e il suo governo gli abbiamo votati noi ?
I parlamentari che attualmente lo sostengono, gli abbiamo scelti noi o gli hanno scelti le segreterie dei partiti ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Lun 05 Dic, 2011 22:23     Oggetto: Rispondi citando

cougnèn ha scritto:

Mi scusi ma Lei crede alla storiella che ci sono Italiani che non arrivano a fine mese ? Io no ! ho l’età nella quale si vedevano passare le auto utilitarie e la gente con le pezze al c….. , oggi guardandomi attorno vedo Telefonini, Macchie, Vestiario ecc… e mi chiedo dov’è la crisi


eh Cougnen, anche io sono smarrita almeno quanto lei.
Senz'altro ci sono delle persone che non arrivano a fine mese però si tratta di una categoria molto silenziosa, che ha altro da fare che lamentarsi,
praticano il pudore e la parsimonia persino delle lacrime.


Quelli che si lamentano di non arrivare alla fine del mese sono cittadini di un altro tipo: io li definirei "quelli che hanno fatto i conti senza l'oste". Di solito vivono in coppia (non più tanto affiatata) hanno una casa piuttosto grande, forse troppo grande, una seconda casa abbastanza grande per una vacanza confortevole, un paio di macchine di cui una di cilindrata un po' eccessiva per il proprio fabbisogno, uno schermo piatto per vedere meglio la tv, la wii, circa 2 figli da far studiare (forse persino troppo).
Il problema è che molto di questo benessere l'hanno acquistato con mutui e finanziamenti o semplicemente per approfittare del contributo che "se poi non lo prendi lo perdi"........adesso questi hanno l'acqua alla gola perchè basta che uno perda il lavoro e i debiti non si riescono più a pagare.
Bella situazione davvero!
Ora non possiamo dare tutta la colpa loro, se non quella di essersi conformati un po' imprudentemente ad un modello sociale ed economico che persino un bambino definirebbe decisamente imprudente.

E chi è stato prudente, vive in una piccola casa, con un piccolo orto, due galline, e la televisione l'ha buttata al fiume già all'inizio del secondo millennnio che non ne poteva già più, ed ha resistito alle offerte di prestiti di banche come Ulisse ai canti delle sirene, cosa penserà, oggi, lunedì 5 dicembre 2012?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Giuseppe Cutano
Pontifex Maximus di Cogneforum


Registrato: 08/04/08 21:51
Messaggi: 1683
Residenza: Cogne - Roma

MessaggioInviato: Mar 06 Dic, 2011 22:17     Oggetto: Rispondi citando

Cari ragazzi, permettetemi di dissentire.

Forse non è molto corretto prendere riferimento la situazione in VDA, dove ancora per certi aspetti è la Casa del Mulino Bianco.

Nel resto d'Italia c'è gente che con 1 stipendio da operaio, campano in 4 (ce ne sono anche in VDA, anche se meno) e non si possono permettere neppure una pizza il sabato sera. Basta fare un giro per le periferie italiane oppure nelle zone depresse per capire che la situazione non è così rosea. Fra la gente si percepisce un certo disagio. Ci sono un sacco di ragazzi precari, da anni.
Poi probabilmente esiste anche chi si lamenta, tanto per farlo e se la passa bene e anche quella categoria che ha fatto mille cambiali per oggetti status symbol e sfiziosi come dice alessandra. E' anche vero come dice Cougnen che c'è anche tanta ostentazione, ma sicuramente la verità sta nel mezzo, anche secondo me non navighiamo in acque tante tranquille!

Nonostante sia tutto nero, e sarà duro pongo piena fiducia nel governo Monti. Spero di non pentirmene.
Saluti a tutti

_________________
Cogne rooudze Cogne!
Dott.Grappein
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Mer 07 Dic, 2011 11:59     Oggetto: Rispondi citando

(impossibile vivere in 4 con uno stipendio da operaio a meno che non si abbia la casa in proprietà, non è possibile in VDA né altrove)

Nella storia dell'umanità non si è mai stati così bene.
Salute, ospedali, cure mediche, istruzione, libertà di pensiero.....etc
Se solo si riuscisse a domare l'ingordigia di molti si potrebbe continuare a stare bene.

I precari? Si ci sono, e continueranno ad esserci finchè, per fare un esempio, una cassiera di supermercato sarà rispettata anche economicamente come un medico un avvocato o un'igienista orale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Mer 07 Dic, 2011 16:09     Oggetto: Rispondi citando

alessandra ha scritto:
(impossibile vivere in 4 con uno stipendio da operaio a meno che non si abbia la casa in proprietà, non è possibile in VDA né altrove)

Nella storia dell'umanità non si è mai stati così bene.
Salute, ospedali, cure mediche, istruzione, libertà di pensiero.....etc
Se solo si riuscisse a domare l'ingordigia di molti si potrebbe continuare a stare bene.

I precari? Si ci sono, e continueranno ad esserci finchè, per fare un esempio, una cassiera di supermercato sarà rispettata anche economicamente come un medico un avvocato o un'igienista orale.


Dissento quasi su tutto, meno che sulla premessa secondo la quale nella storia dell'umanità non si è mai stai così bene; è vero, però ovviamente no, se si guarda la cosa dalla prospettiva delle società occidentali, dove le masse stanno perdendo rapidamente terreno.

I motivi credo siano svariati, e non certo per una generica "ingordigia" dell'umanità ( francamente mi sembra una affermazione tra anime belle e profeti disarmati !).

Tra i motivi una gestione del tutto sregolata dell'appropriazione dei vantaggi delle tecnologie ed una folle sfrenata libertà nella produzione ed uso di strumenti/prodotti finanziari ( al ciclo merce-denaro-merce si è sostituito il ciclo denaro-denaro, la leva finanziaria è diventata di 30 o 40, contro quella tradizionale di circa 10: se hai 1 puoi creare un credito/debito di 10 sperando ragionevolmente nella solvibilità del sistema, ma se con 1 generi 30, la frittata dell'insolvenza è assicurata).

Di questo si devono ringraziare i profeti della teoria dell'autoregolamentazione dei mercati e della totale deregulation.

Per "perdere terreno", intendo l'aumentare dei divari ricchi/poveri e la concentrazione delle ricchezze, il blocco dell'ascensore sociale, l'aumento della disoccupazione, il peggioramneto delle condizioni di lavoro e la restrizione del welfare. ( In Italia poi "ci abbiamo messo del nostro" per peggiorare la situazione, ma per carità di patria tralascerei...).

Pertanto mi sembra che mettere mano a tutto questo caos sia una cosa da far tremare le vene ai polsi, altro che appello a diminuire l'ingordigia.

Per quello che ne so, chi se la cava meglio è chi ha adottato il modello delle socialdemocrazie scandinave, ed ormai ci sono file di economisti che invocano riedizioni, più o meno possibili, del New Deal di Roosvelt.

Il Gosplan ha generato mostri, ma non sarà un caso che nelle serissime università americane si riscopra anche Marx ( su questo punto prego astenersi da perditempo polemici che confondessero ciò con gli esiti catastrofici dei paesi dell'Est, ben noti a tutti).

Quanto a cassiere, medici ed igienisti orali, ...francamente non ho capito.
Top
Profilo Invia messaggio privato
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Mer 07 Dic, 2011 17:10     Oggetto: Rispondi citando

[quote="NiRa"]
alessandra ha scritto:

Quanto a cassiere, medici ed igienisti orali, ...francamente non ho capito.


Ho detto semplicemente una cosa molto marxista: chi fa lavori semplici come la cassiera all'ipermercato dovrebbe guadagnare almeno 500 euro di più, e chi fa l'igienista orale, come la Minetti molto ma molto di meno. In questo modo molti preferirebbero lavorare anzichè fare i precari o perdere tempo all'università.
Alla nostra epoca si sta benissimo, il grosso problema è la troppa diseguaglianza sociale.
Tornando al nostro Topic, faccio una domanda: vi pare equo che una seconda casa paghi solo il 3,6 per cento in più rispetto alla prima? Io non lo trovo affatto giusto, anzi, lo dico, è decisamente scorretto.
Mi faccio un'altra domanda: come mai chi ha di più riesce sempre a difendere con maggior efficacia il suo patrimonio? Come fa?
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Gio 08 Dic, 2011 11:14     Oggetto: Rispondi citando

Alessandra ha scritto:
vi pare equo che una seconda casa paghi solo il 3,6 per cento in più rispetto alla prima? Io non lo trovo affatto giusto, anzi, lo dico, è decisamente scorretto

Direi che non è così. se l'aliquota base è 0,76% ma la prima casa è ridotta allo 0,4, la seconda casa paga quasi il doppio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
alessandra
Guru di CogneForum


Registrato: 11/08/08 16:00
Messaggi: 179
Residenza: Cogne

MessaggioInviato: Gio 08 Dic, 2011 21:58     Oggetto: Rispondi citando

NiRa ha scritto:
Alessandra ha scritto:
vi pare equo che una seconda casa paghi solo il 3,6 per cento in più rispetto alla prima? Io non lo trovo affatto giusto, anzi, lo dico, è decisamente scorretto

Direi che non è così. se l'aliquota base è 0,76% ma la prima casa è ridotta allo 0,4, la seconda casa paga quasi il doppio.


Si tratta si di quasi il doppio ma secondo me le seconde case dovrebbero essere tassate almeno il triplo per non dire il quadruplo. La prima casa è necessaria la seconda è uno sfizio, c'è una bella differenza!
Top
Profilo Invia messaggio privato
NiRa
Senatore di Cogneforum


Registrato: 17/12/08 09:11
Messaggi: 257

MessaggioInviato: Gio 08 Dic, 2011 22:19     Oggetto: Rispondi citando

Mi sembra che una buona politica debba partire anche dai dati di realtà attuali.
Fino ad oggi il mattone è stato anche un bene rifugio; se penalizzi più che tanto chi vi ha investito, praticamente stroncando qualsiasi possibilità di realizzare quanto ha sborsato per l'acquisto, penalizzi troppo l'affidamento di chi ha fatto le proprie scelte sulla base della normativa in essere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare gli argomenti.   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Piazza del Mercato - Predzen d'atrou Tutti i fusi orari sono GMT
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.489